martedì 7 luglio 2009

Ztl, mercoledì si parte. Videomulte senza dubbi

Da "Il Giornale di Vicenza" di Lunedì 6 Luglio, Cronaca, pag.13, articolo di Marco Scorzato

IN CENTRO STORICO. Il sistema di sorveglianza degli accessi nelle zone a traffico limitato è stato messo a punto

Ztl, mercoledì si parte
Videomulte senza dubbi

Verificati tutti gli aspetti tecnici delle foto per evitare contestazioni: ogni ingresso “illegale” costerà 74 euro



«È tutto pronto: mercoledì 8 luglio il sistema potrà entrare in funzione».

Le videomulte per i trasgressori della Zona a traffico limitato del centro storico sono in rampa di lancio.
Il sistema, spiega l’assessore comunale alla Sicurezza Antonio Marco Dalla Pozza, «ha superato l’ultima verifica tecnica» e dalla giunta comunale non ci sono più remore: da mercoledì chi sarà pizzicato a penetrare nella Ztl in auto o su altri veicoli a motore non autorizzati sarà immortalato dalle telecamere posizionate ai varchi e si ritroverà recapitata a casa la sanzione amministrativa di 74 euro.
L’altro ieri l’assessore Dalla Pozza, insieme con il collega Ennio Tosetto e i vigili del comando di polizia locale si sono riuniti per l’ultimo approfondimento tecnico in vista della messa in funzione del sistema: «C’erano da verificare gli ultimi dettagli tecnico-informatici per garantire il buon funzionamento del sistema e la gestione pratica: è tutto a posto». Dettagli tecnici non secondari perchè si è trattato di definire tutto per evitare contestazioni alle multe.
Automobilisti avvisati, dunque. Anche se, in realtà, dovrebbero già stare in guardia, dal momento che il divieto di accesso alla Ztl per i veicoli non autorizzati è in vigore da 13 anni.
Solo che le multe, oggi, le possono rilevare solo i vigili in carne ed ossa.
E gli agenti della polizia locale, nell’ultimo mese, si sono fatti vedere quotidianamente agli accessi alla Zona a traffico limitato: proprio in vista della messa a regime del sistema di videomulte, Comune e comando di contrà Soccorso Soccorsetto hanno concordato di intensificare la presenza dei vigili per fornire informazione ai cittadini sull’imminente avvio del nuovo sistema di sorveglianza e sanzione.
Una presenza costante, quella degli agenti, che ha permesso non solo di dare informazioni, ma anche ovviamente di punire i trasgressori. Sono stati staccati pacchi di verbali: circa 600 solo nei primi 20 giorni, per un totale di circa 50 mila euro confluiti nelle casse comunali.
E nell’ultima settimana di giugno e nei primi giorni di luglio questa tendenza è proseguita.
Gli otto occhi elettronici sono stati installati in piazzale De Gasperi, via Montagna, contrà Motton San Lorenzo, corso Fogazzaro, contrà Porti, contrà Santa Corona, contrà Gazzolle e contrà Carpagnon che da anni costituiscono le porte di accesso alla zona a traffico limitato.
Sul sito internet www.comune.vicenza.it (sezione Primo piano), con le informazioni sulla Ztl, sono pubblicati gli stampati per la registrazione delle targhe delle categorie autorizzate all’accesso.
«Stimiamo - ricorda l’assessore Dalla Pozza - che gli ingressi abusivi nella zona a traffico limitato siano circa 200-250 al giorno».
Non pochi, anche se la Ztl vicentina ha maglie abbastanza larghe, visto che tra residenti, taxi, bus e autorizzazioni varie «si arriva a circa 5 mila ingressi complessivi nell’arco di una giornata».
Di fronte alle autorizzazioni, non c’è telecamera che tenga.
video

Nessun commento:

Posta un commento